Report sulle start-up innovative in Italia: risultati positivi per il Friuli Venezia Giulia

9.04.2013

Segnali incoraggianti dal Friuli Venezia Giulia per quanto concerne la registrazione di nuove start-up. Secondo il report pubblicato da InfoCamere, nel primo trimestre del 2013 sono state registrate in Friuli Venezia Giulia 31 start-up innovative, situate in prevalenza nelle provincie di Trieste e Gorizia. Di certo un numero esiguo rispetto al totale nazionale (544 imprese iscritte nella sezione start-up), ma significativo se rapportato alla popolazione della piccola regione del Nord-Est, tale da collocarla al secondo posto nazionale per numero di start-up registrate in rapporto al numero di abitanti, sorpassata dal solo Trentino-Alto Adige.  

Localizzate in prevalenza nel centro-nord, le start-up innovative registrate in Italia nel primo trimestre del 2013 operano per lo più nel settore dei servizi (75%), a cui segue quello dell’ Industria e Artigianato (19%), del Commercio (2,9%), del Turismo (0,6%) e dell’ Agricoltura e Pesca (0,2%). Tra le provincie più attive a livello nazionale, vi sono quelle di Torino, Milano e Roma.
Un settore, quello delle start-up, che va consolidandosi a livello nazionale con Italia Start Up, un’ associazione che intende riunire e rappresentare le start-up imprenditoriali per facilitarne la nascita e la crescita sul territorio nazionale.