Mediocredito e i parchi tecnologici del Friuli Venezia Giulia assieme per supportare le start up innovative

4.08.2014

Mediocredito e i parchi scientifici tecnologici del Friuli (AREA Science Park, Friuli Innovazione, Consorzio Innova Fvg, Polo Tecnologico di Pordenone più BIC Incubatori FVG spa) hanno siglato una convenzione quadro per identificare forme di collaborazione finalizzate a supportare finanziariamente l’attuazione di progetti di innovazione tecnologica.

Cristiana Compagno, Presidente di Mediocredito ha dichiarato: “La nostra banca opera da sempre a sostegno dell’economia e delle imprese del territorio, ma con questo accordo desideriamo rafforzare il nostro ruolo anche a sostegno della politica dell’innovazione nella nostra Regione. Il sistema dei parchi e incubatori regionali, oggi in rete con Mediocredito, opererà un approfondito screening dei progetti che l’istituto potrà sostenere con capitale di credito. Offriremo così una gamma sempre più completa di servizi con l’obiettivo di continuare ad essere banca del territorio e, da oggi, anche banca a servizio delle start-up e dell’innovazione”.
Banca Mediocredito, per la prima volta, valuterà, anche con il supporto di un comitato tecnico scientifico appositamente istituito e costituito da un rappresentante per ciascuno dei soggetti aderenti, il finanziamento di progetti di innovazione tecnologica, anche di start-up, mettendo così a disposizione l’esperienza maturata nel supporto finanziario ai settori tradizionali dell’economia regionale anche ad ambiti innovativi e ad alto contenuto di conoscenza.
Spetterà, quindi, al Comitato valutare le proposte presentate e formulare un parere per l’accesso al finanziamento basato sulla sostenibilità tecnologica e di mercato dell’iniziativa.
Il neo presidente di Friuli Innovazione, Guido Nassimbeni, sottolinea il ruolo elettivo di Mediocredito nel sostenere finanziariamente azioni di trasferimento tecnologico orientate ad accrescere la competitività del tessuto produttivo. “Per fare innovazione e sostenere efficacemente la nascita di start up ad alto valore aggiunto serve un approccio di sistema in cui siano partecipi soggetti finanziatori, business angels, incubatori e parchi scientifici, a garanzia della qualità e potenzialità di mercato delle idee di business selezionate. Uno dei meriti di Mediocredito è di aver saputo adottare un approccio di filiera, congiungendo attori anche della stessa natura, a partire da parchi e incubatori, mettendo così a fattor comune le rispettive competenze e specificità a favore del sistema imprenditoriale”.