“Networking for Future”, il futuro della collaborazione tra imprese italiane e austriache parte da qui

L'evento finale di networking ha chiuso ufficialmente i lavori di INCO-NET

19.02.2015

Si è tenuto il 19 febbraio, al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine, l'Evento finale di networking del progetto INCO-NET.

L'evento, dal titolo “Networking for future: strumenti di collaborazione per lo sviluppo delle imprese innovative” ha avuto l'obiettivo di far conoscere gli aspetti della comunicazione su cui imprenditori e imprenditrici devono fare leva durante un incontro con potenziali partner o clienti. Tutto questo con un format divertente e fuori dall'ordinario. Una cinquantina di professionisti e imprenditori, provenienti da Friuli, Veneto e Carinzia, ha partecipato alle due sessioni di esercitazioni creative proposte dal mentor olandese Mike Van Der Vijver, che con la sua Mind Meeting gira il mondo per fare formazione su networking e meeting design. Utilizzando la parola chiave “fun”, Van Der Vijver ha fatto interagire i partecipanti, in lingua inglese, secondo schemi innovativi ideati per stimolare le capacità di interazione e comunicazione interpersonale, un aspetto strategico per chi ha un’azienda. “Il networking è un aspetto fondamentale per lo sviluppo di un’impresa” - ha commentato Mike Van Der Vijver - “anche se difficilmente chi avvia una propria attività riesce a trovare tempo e risorse per farlo. Gli enti intermediari giocano un ruolo fondamentale in questo senso, offrendo agli imprenditori dei percorsi specifici per aiutarli a mettersi in rete.”

L’evento ha chiuso ufficialmente i lavori di INCO-NET, che in quasi tre anni di attività ha proposto sul territorio transfrontaliero numerose iniziative studiate per mettere in rete imprese e start-up innovative, Parchi Scientifici, ricercatori e studenti di Friuli Venezia Giulia, Veneto e Carinzia. Tutti i dati sui risultati raggiunti sono disponibili nell'infografica qui sotto.

INCO-NET si chiude aprendo nuovi percorsi di collaborazione tra Italia e Austria. E’ proprio attraverso la rete sviluppata nel quadro del progetto che è stato siglato il memorandum per la creazione del primo Ecosistema Startup Transnazionale, firmato a maggio dello scorso anno al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine, da Friuli Innovazione e altri partner strategici del Land Carinzia e della Slovenia. L’obiettivo di questo accordo è quello di permettere alle startup di quest’area geografica di avvalersi dei servizi degli incubatori di ciascun Paese e sviluppare business plan con una vocazione internazionale, avendo l’occasione di presentarsi a investitori e partner stranieri. Come più volte emerso durante gli incontri di Inco-Net, l’area senza confini tra Italia, Austria e Slovenia costituisce un bacino di risorse e competenze forse unico al mondo, capace di diventare, con le giuste sinergie, un centro di attrazione internazionale per la creazione di imprese innovative.

Ringraziamo tutti coloro che, con il loro lavoro e la loro passione, hanno contribuito al successo di questo progetto.