Contributi finanziari a sostegno di progetti connessi alle finalita’ dell’evento Expo Milano 2015i

Rivolto alle iniziative nel campo agricolo, alimentare, forestale, della pesca e dell’agricoltura.

16.09.2014

Saranno finanziati tutti progetti che abbiano ottenuto una valutazione pari al almeno 70/100, fino all’esaurimento delle risorse disponibili, ciascuno per un importo massimo di € 150.000. L’assegnazione dei suddetti contributi è comunque subordinata all’osservanza dei seguenti principi:

  • i contributi non sono cumulabili con ulteriori sovvenzioni previste dall’Amministrazione a vario titolo per gli avvisi o bandi pubblici concernenti l’evento Expo 2015;
  • alle domande presentate ai sensi del presente decreto viene assegnato dall’Ufficio competente un solo contributo per soggetto richiedente. Qualora il soggetto presenti più domande viene finanziata quella con punteggio più elevato;
  • il contributo copre il 100% delle spese ritenute ammissibili ai sensi del precedente articolo 4 ed effettivamente sostenute.
L’INTENSITÀ MASSIMA DELL’AGEVOLAZIONE E' DEL 100% DEI COSTI EFFETTIVAMENTE SOSTENUTI SULLE SEGUENTI ATTIVITA’:
a) attività di ricerche di mercato, per l'ideazione e la progettazione di un prodotto.
b) trasferimento di conoscenze, azioni di informazione ed educazione alimentare.
c) azioni promozionali relative a organizzazione di eventi e pubblicazioni destinate a sensibilizzare il grande pubblico in merito alle tematiche dell’evento Expo 2015.
d) azioni divulgative inerenti attività di ricerca e sviluppo nel settore agricolo e forestale, della pesca e dell’acquacoltura.
e) azioni di divulgazione in tema di sostenibilità sociale ed ambientale, della biodiversità e della cultura della legalità.

I soggetti interessati possono presentare domanda di sostegno finanziario dal 1° settembre al 30 settembre 2014, al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali - Direzione Generale della Qualità Agroalimentare e dell’Ippica, tramite Posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo: saq.direzione@pec.politicheagricole.gov.it.
 
Maggiori informazioni qui